Tag Archive: tired


4856

A volte mi viene ancora una voglia matta di scrivere…

È stata una abitudine per vent’anni della mia vita (sì, sono matusa e sì, ho iniziato prestissimo), non ci pensavo nemmeno coscientemente.

Avevo immagini nella testa che dovevo mettere nero su bianco. Dare forma, suoni e volti.

Trovare la logica in universi paralleli, parlare altre lingue, conoscere personaggi che facevano parte di me eppure non erano me.

Ora?

Ora niente.

Invece il problema rimane.

Vorrei disperatamente scrivere – avere un’uscita di emergenza – ma ho il deserto nella testa.

Lavoro troppo da tre anni a questa parte e quando non lavoro l’unica cosa che faccio è dormire.

All’inizio avevo deciso di smettere l’attività scribana proprio per la mancanza di idee intelligenti…speravo che con lo stop sarebbe cambiato qualcosa.

Invece no.

Silenzio visivo.

Hermes, where did you go?

Nowhere, everywhere, somewhere you won’t find me.

You deserted me.

You wanted me gone.

I am gone.

4837

Pensavo di aver chiuso con te.

Non avevo tenuto in considerazione i nostri caratteracci che non ci permettono di mollare.

Vorrei essere capace di gettare la spugna come quando ero sbarbatella e amante dell’impossibile.

In realtà ormai sono un’animale da scrivania: puntuale da mal di pancia e professionale come un ghiacciolo. Non ci penso nemmeno a nascondermi solo per evitare te.

E tu che cogli la palla al balzo e cerchi di parlarmi, poi mi inviti a cena…

Ti, ti ho detto di no.

Ma non saprai mai perdere tu.

Quindi continui a cercarmi e maledizione, sarei un’idiota se dicessi che non mi manchi.

Ma sarei ancora più imbecille se credessi alla tua versione dei fatti.

Già mi stupisce che non ce l’hai attaccata addosso 24/7…eppure mi pareva ti piacesse…bah…

Stasera sono sopravvissuta, domani chi lo sa?

Tomorrow is another day.

Tu che non ti arrendi, nemmeno dopo quasi un mese.

Io che ti metto nella black list e quotidianamente vado a leggere le mail che mi scrivi.

La chevrolet darling mogia in garage.

Non riesco a bloccare l’immagine di quella notte e mi viene da piangere.

There’s no hate, painting the life I could have lived and now you share with her.

You wanted this, I don’t understand why you still lie to me.

Merry Xmas & get the fuck out.

4783

2019/11/29

Water everywhere

Car skipping on the road

You in my mind.

Apparently there are things I won’t believe until I smack my nose on them.

I’m not angry for what I’ve seen.

It doesn’t fade, it only gets more vivid.

Long lost sisters

Pity and pain.

4791

Mi sento molto sola.

Ecco l’ho scritto.

Non è tanto intorno a me, quanto dentro.

Una sensazione di deserto a livello di pensieri, idee e cime da raggiungere.

Un ossimoro quando in realtà non sto per niente male.

I problemi della mia amata Chevrolet darling risolti, mai sentita ringhiare così.

Il desktop ritornato in vita, grazie ad un attento esame della babele di cavi che aveva dentro, non ha mai girato meglio d’adesso.

Grandi kaching! futuri assicurati grazie al mio occhio.

Io che, al mio solito, faccio l’autodidatta e riesco al primo colpo.

Forse è questo il punto, tutto dimostra di andare bene.

 

Ma niente è più come prima.

L’equilibrio si rompe, il disco si inclina, cade a terra e la musica si ferma.

Questa settimana compio 31 anni e non ho voglia di vedere anima viva.

Non desidero spiccicare parola.

Non voglio andare da nessuna parte.

Nemmeno per vedere te.

 

Ed il fatto che cerco rifugio in cose, suoni e storie concluse non risolve nulla.

Fa buio e freddo.

Un giorno rivedrò qualche stella probabilmente.

Ma non subito.

E queste notti.

Dalle 9 a chissà che ora del primo mattino.

Take out a lato del notebook, tu che mi racconti qualsiasi ed ogni possibile cosa che possa farmi ridere come una matta e farmi andare la Cola su per il naso.

I tuoi occhi che mi sorridono mentre lavoriamo al tavolo.

La sigaretta che fila fumo nella stessa mano che ha guidato la chevrolet darling.

Potrei ferire per non perdere queste notti, Ti.

Eppure…

Fräulein, did you think about that job?

Yeah. I am actually.

Oh…

And you say nothing else.

There are things I want to say to you but I’ll just let you live. [LDR-NFR!]

4674

Sono due settimane che lavoro ininterrottamente.

Non mi stupisce dopo sei mesi che ci do dentro per riuscire a fare soldi e finalmente lo smaronamento sta dando i suoi frutti perché la gente è tornata a casa dalle ferie.

Ferie che io non ho fatto, se non contiamo sette giorni divisi in due riprese.

Totale a tre zeri in due settimane di Ka-ching!

Dovrei essere euforica.

Invece no.

Sono stanca e poco felice.

Sta a vedere che cambio lavoro…

Papercut

Words inside my veins.

Sliding in crimson, no more forcing their way out.

Still I dream while blood clots on the paper.

A new story dries up on the easel of the lost.

I salute you.

World dead before being born.

Secondo ascolto, mentre lavoro e cerco di non addormentarmi.. @@

Ok, il nuovo disco è sì e no passabile ma non una punta di diamante…si può ascoltare così ma non mi prende come Ultraviolence…quello mi è entrato nel cuore cavolo!

Forse è meglio se metto su gli AC/DC o qui finisce che non combino niente oggi…

Immagine.jpgWhat is she still waiting for?

The fucking end of this world?

This is just NOT funny, you little bastard… xD

…I go biking…

My time today  was 2 h 53 m and a good 70-75 km (note: I truly need to buy a speedometer)

The other one is a screenshot of Lifesum (I never input the true time for I stop a few times to drink in between climbs).

I’m famished right now but very content! 😁

4540

La MTB è in riparazione…deo gracias…e a quanto pare si è fatta meno male della sottoscritta! 😝
Io invece corro come una matta sulla chevrolet darling alla non ci fosse un domani.
Gli affari bisogna prenderli al volo! 😎
Peccato che se si lavora quasi 20 ore al giorno bisogna anche fare i conti con il frigo vuoto e la lavatrice prima o poi…
Questa settimana sono sopravvissuta a latte, biscotti e saikebon notturni e il ciclo malato inizia a vedersi sigh!
Ho sonno…tanto che oggi mi sono coricata 10 minuti alla scrivania ed invece erano passate 2 ore a ronfare….😅
E vabbè dai prima o poi le acque si calmeranno un po’ e potrò godermi un 72 ore di ‘morte cybernetica’ anch’io senza troppi rimorsi…💤🌴🍹🥰

Okay, post molto neofita, molto tecnico e molto borioso su MTB retrò e ‘vecchie’. Bear with me.

Ora tutto questo con una premessa:
Di norma faccio giri bisettimanali (se fortunata) di 50-60 km (2, massimo 3 ore).
Se riesco a mantenere questo livello di allenamento arrivo a fine stagione (estate) capace di farne dai 75 agli 80 km senza fatica (dalle 3 alle 3,30 ore, dipende da che percorso scelgo).
In materia di velocità oraria costante vario in tiro duro dai 20/25 ai 30 km/h senza decelerazione di fine stagione.
La mia bici è sicuramente sopra ai 10kg.
Il mio peso corporeo varia dai 55kg ai 50kg, compreso lo sviluppo muscolare.
Un anno (quello della fine stagione con percorsi da 75/80km) sono arrivata addirittura a 49kg, praticamente ero pelle, ossa e prosciutti al posto delle gambe.

In teoria sono senza bici da 10 giorni, in pratica no.

Il mio ‘cancello’ preferito è da rifare totalmente davanti, dietro, sopra e sotto.
Il telaio era dei primi anni ’90 robusto come un ‘cancello’ appunto ma pesante per gli standard attuali e non sembra essersi fatto nulla a parte qualche graffio in più.
Purtroppo le leve, i fili del freno, e cerchione in alluminio da 26′ sono in stato pietoso. Il manubrio tubolare di ferro si è piegato visibilmente.

Il cambio uno shimano SIS tricorona con cassetta filetto a 6 velocità e catena grande sono riuscita a salvarlo ma era già da qualche anno che avevo intenzione di sostituirlo quindi…

Configurazione ora.
Tricorona 28-38-48T
Cassetta posteriore 14-28T

Se parliamo di sviluppo metrico la mia MTB si poteva già considerare una ‘ibrida’ perché sul piano in rapporto duro (48/14) riuscivo a fare 7,14 m abbondanti ad ogni giro del pedale e senza particolare fatica anche in leggera salita.
Sul rapporto agile (28/28)arrivavo a 2,02 m e di norma lo usavo solo con inclinazioni peggio che proibitive.

Ora…il mio desiderio nascosto è aumentare lo sviluppo metrico del rapporto duro.
Non sono particolarmente amante delle corone giganti quindi la mia idea era mantenere la vecchia impostazione e modificare il dietro (che in termini di sviluppo metrico conta di più di cosa si usa davanti) ma le mie buone speranze sono andate a P****.
Il mercato si è spostato sulle bicorone o monocorone con cambi posteriori a cassetta da 9/10/11/12 velocità.
Se volessi un rapporto 12/32 dietro sarei obbligata a cambiare la ruota posteriore per intero (l’unica che non si è fatta troppo male) oltre al resto.

L’unica opzione disponibile per ora è un cambio a filetto Sunrace vecchia scuola offertomi da un tizio, capace di portarmi a 7 velocità con 13/28 sul vecchio cerchio.
Sviluppo metrico duro 7,70 m (un buon mezzo metro!)

Ma col cambio del rapporto dietro sono obbligata anche a cambiare la catena da grande a sottile e qui il grande dubbio: la catena sottile sulla guarnitura 48/38/28 funziona?! Se sì come? Bene o male?
È meglio cambiare anche le corone?
Ed il deragliatore posteriore??
I comandi del cambio? (Il SIS montava anche cassette a 8v…mah?)

Dubbi amletici da non dormire la notte, giuro.

Intanto domani vado a recuperare un ‘cancello’ nuovo regalato e rimasto a prendere la polvere degli ultimi cinque anni.
L’ho già cavalcato e ho solo una cosa da dire: Lo odio ma sempre meglio che girarsi i pollici.
Per cronaca ha tre corone con ruote da 26 anche questo ma di massima 42t e la cassetta dietro 14/28, come il mio.
Sviluppo metrico duro 6,25 m
Ciò significa pedalate su pedalate ed ancora pedalate…per fare molta meno distanza.
In più ha una sella che dopo mezz’ora le chiappe doloranti sono il centro e culmine dei tuoi pensieri.

Oh…sarò di nuovo sulla strada presto…
Più lenta e con le emorroidi…
Ma sulla strada! 🚴🏻‍♀️💪🏻😎

MTB fracassata grazie ad una portiera apertami praticamente in faccia.
Ero ai 20 all’ora verso i 25 in accelerazione.
Immaginate la botta e come si sente la mia spalla destra…giuro che sono più incazzata per la mia povera bici.

Fracassata!

Tastiera del portatile che non risponde più nemmeno in hard reset.
Desktop che fa freeze nei momenti più impensati (quando ho bisogno di salvare la grafica appena finita, ovvio!)
Chevrolet darling senza benzina…

Questo è il succo della mia settimana precedente…poi chiedetemi perché ho un piede di porco.

Ti stamattina mi ha lanciato un’occhiata fugace ed è scappato dalla mia aura come se avessi un drago pronto a sputare fuoco.
Altro che Daenerys…

tumblr_inline_mq3e38dgwq1qz4rgp

Coexisting in life is never easy.

We humans have so many ways of thinking and seeing things and taking critics.

Sometimes you just try honestly to help and all you receive is scorn for ‘YOU are not sharing MY views, admit it!’

Of course I see what you see, but I also see what I see, and possibly have an opinion of what the rest could see…truthful or polluted it may be.

There are days I truly resent helping for I know what I will gain.

Other days I help and stay silent and regret.

Truth and pain walk on the same cobble street often.

Family is family, I guess.

Nixed Sims

Sims 2 Things by NixNivis

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

StarlitDen

Illustration, Concept Art & Comics/Manga

irevuo

art. popular since 10,000 BC

Luna

Pen to paper.

Human Pages

The Best of History, Literature, Art & Religion

Bombay Ficus

Running, Writing & Life

Let's Support Them

Make them smile and happy

The Paper Drafts

Creating art, poetry, and fiction.

Natalie Breuer

Natalie. Writer. Photographer. Etc.

The Alchemist's Studio

Raku pottery, vases, and gifts

The Depth Of Now

Stay Curious

thedihedral.wordpress.com/

Climbing, Outdoors, Life!

The Renegade Press

Tales from the mouth of a wolf

Discover

A daily selection of the best content published on WordPress, collected for you by humans who love to read.

Demoni di EFP

Una grande minaccia grava su EFP e sull’intero mondo delle fanfictions! Le storie squallide!

The Minds of ...

Nelphaell Simblr (Hyde)

INTJ:Break-The-Chain

Empower Yourself

unbolt me

the literary asylum

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti Ondivaghi che alla fine parlano sempre d'Amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Ps: Fun & Travels

Ami viaggiare? Sei sul sito giusto!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

“All the stars in the sky are waiting for you”

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -