Tag Archive: secret project


3670

Per chi fosse interessato il secret project made in Lagden ha avuto sfogo e potete trovarlo sotto il mio account su EFP.

Oggi sono pigra (vedesi incasinata) ed il link non ve lo lascio…sappiate solo che la short novel si chiama Sapphire Blue.

Annunci

3627

Finally seeing the end of a project like…

giphy

All hail Lagden! xD

Durante la settimana lavoro davanti al notebook per buona parte del giorno, seduta e sedentaria.
All’ora di pranzo mi capita di mangiare davanti al monitor e scrivere…sì finalmente ho trovato una quadra malata!!! LoL
Peccato che non sia ASTTR ma la short di Linds.

Siamo ad Ottobre?
Nah, io sono sdraiata su una spiaggia bianca all’ombra di una palma e copacabana/cosmo in mano con tanto di ombrellino, la Del Rey che filtra alla radio…

…thanks Linds Lagden! xD

3459

Ci sono personaggi a volte che diventano entità distaccate e sono capaci di sorprenderti il raro momento che trovi un’oretta per rilassarti e scrivere.

Sì, perché quando uno è sotto stress ha solo bisogno di altro drama e di congetturazione fittizia e serrata! LoL

Sono lontana dalla pace, da Ti e da una qualsiasi forma di routine normale (la mia routine senza orari! xD) quindi ritorno al mio antistress preferito…perdere il sonno davanti a word con i plot bunny.

Mi è difficile da descrivere ma sono totalmente per questo giro di boa anche se non lo condivido per nulla, eppure so che per il personaggio è perfettamente logico ed IC.

Non è una short novel puccia, alata o rosa ma è fatta e finita, almeno se prendo in considerazione la sensazione che ho quando scrivo. Prevedo che diventerà una mini storia o qualcosa di pericolosamente vicino.

C’erano indizi, li ho disseminati come briciole un po’ dappertutto anche se all’epoca non avevo alcuna intenzione di calarmi in questo particolare pozzo buio.

Eppure la Mustang ringhia nel retro del mio cervello, il sole picchia da autentico equatore verso il tropico del Capricorno e vedo – sì riesco a vederle! Accidenti! – le foreste pluviali, gli ibischi ed i palmeti.

Ci sono personaggi di cui scrivi un racconto, si esauriscono e ti basta.
Poi ci sono le entità a se stanti che hanno una storia da raccontare, vedi attraverso i loro occhi e non ti lasciano stare finché non hai finito.

Quando penso di aver trovato il mio limite scribano e giuro che mai mi spingerò più in là, e torno indietro sui miei passi immaginari.
[…]
Gli lancio un’occhiata e quello mi osserva sornione.
Digrigno i denti mentre mi ride in faccia.
[…]
Alzo le mani al cielo, rassegnata, giurando che questa è l’ultima fottuta volta che gli do ascolto.

Anche se so che non sarà così, probabilmente.
Il bello è che lo sa pure Linds, e se ne approffitta.
Quindi ci avviamo mano nella mano verso le sparatorie.

…I’m in f****ing Topanga dreaming of that heroin…amidst all the evil and shit of this world…thank you Lana I just needed another plot bunny AFTER working all day! Yay! And it’s not even funny! xD

Hiatus

Sono appena tornata a casa…LoL
Questo articolo era già in preparazione da un po’ di tempo e penso che si fosse capito negli ultimi giorni dall’aumento di post video a stampo puramente personale.

Non mi farò più sentire per un po’ né qui né per UT.
Negli ultimi tempi sto davanti al computer 14 ore al giorno per lavoro (a volte anche nei weekend) non ho più orari, ed è fantastico.
(son pazza sì)
La mia vita si sta affollando come il tendone di un circo ed mi prosciuga tutta la mia capacità emotiva.
In più ho un plot bunny di quelli sbucati fuori da non si sa bene dove che mi fa scrivere di notte invece di dormire e non c’entra assolutamente nulla con le mie storie attualmente in corso di scrittura.

In breve:
Fra  ha un piccolo problema di stacanovismo compulsivo al momento oltre tutte le faccende personali.
Hermes è troppo occupata a misurarsi con un progetto personale che sta acquisendo dimensioni da saga olimpionica.

Quindi vi auguro una buona estate, al massimo potrei continuare a postare qualche Song o Quote of the day ma non sarò più molto attiva nei prossimi mesi.
Au revoir… 😉

2710

Sono due mesi che ci provo…

Ormai la voglia di prendere a testate la tastiera è imponente.

Ho – udite udite – un trequel da scrivere, uno show must go on che prevede continui colpi apoplettici e urla isteriche di ‘Io ti uccido, Hermy. Marca le mie parole!’

Sapete qual’è il problema?

Sta nella mia testa, ci ha messo le radici quello schifoso!

Non ho tutta la trama davanti ma qualcosa sì, più che abbastanza per mettere giù una base e sapere in bene o in male dove mi porto…manca il titolo ma la colonna sonora è ricca, i moodboards stanno superando la mia immaginazione, ho fatto tutte le ricerche del caso su wiki, Google Earth ecc…

L’unica cosa che riesco a fare è scrivere al massimo un paragrafo per volta e nemmeno tanto corretto in italiano…

Sono disperata…

da552d2309cc1de8fa8c90c2079dbd88

Ovviamente sono di nuovo in modalità ricerca e costruzione…
La vacanza era già finita ma adesso il mio cervello si è risvegliato dalla pausa forzosa e non c’è più pace per una come me che scrive pure di notte, nella vasca da bagno e sopra il trono di ceramica all’occorrenza.
Ho progetti per tutte le tasche…dalla shot di chiusura ad un mondo musicale che mi ha tenuto compagnia quattro anni, al lavoretto dimenticato, alla saga megalomane, alla storia epico/medievale senza capo ne coda e perché no, magari anche un piccolo raccontino sperimentale.
In questo momento sono fissa sulla saga megalomane di LL.
Sto studiando di nuovo come una matta; oltre le 25 (25!!!) pagine di bozza della prima idea, dentro il documento ci sono altre storie correlate.
Perché i miei file doc all’inizio sono il caos completo: articoli psicologici, frasi interessanti, citazioni, pezzi musicali, moodboards e spezzoni di cento parole.
Man a mano che scrivo ‘sul serio’ il malloppo scivola sempre più in basso e si rimpicciolisce.

Per darvi un’idea: oggi a pranzo mi sono cimentata con il Myers-Briggs.
Prima ho scoperto di essere un INTP, poco sorpresa dopo aver letto la descrizione.
Poi ho fatto provare prima Linds (ENTJ) e poi Michelle (ESFJ), entrambi spiccicati all’etichetta.
Non avevo mai provato prima (ne conoscevo il significato di queste personalità) ma a quanto pare non ho bisogno di farmi pare mentali per creare un personaggio.

Trovo che il sistema MBTI sia un pochetto limitativo (16 tipi di personalità solo?!)
L’unica che mi chiedo è: ma se chi scrive è abituato ad essere ‘empatico’ (caratteristica propria dell’autore abituato ad usare la prima persona come me) cioè bloccare le proprie idee/visioni del mondo per dare spazio a quelle del personaggio fittizio.
Come fa lo stesso ad avere un solo tipo di personalità?
Sotto un certo punto di vista mi sembra una magagna grande come una casa questa…o probabilmente sono affetta da doppia/tripla/eccetera personalità xD

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

Il Cassetto nel Cassetto

Un Mondo di Parole

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

comeseavessileali

"What a guy, what a fool am I, to think my breaking heart could kid the moon"

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Matteo Gianino

Photography Portfolio

Ps: Fun & Travels

Blog Idee viaggio

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Il Nemico Utile

Exoriatur Lumen Quod Gestavi in Alvo

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer

tuttoquestogiallo

Ventitrè estati, ventidue inverni. Immaginare storie. Scriverle con un lapis su pezzi di carta ingiallita. Scappare lontano. Viaggiare con la mente e con il cuore. Sognare una casina bianca e un giardino pieno di rose. Leggere un libro. Guardare il mare. Ascoltare in silenzio la voce dei propri pensieri. Affacciarsi su un balcone e guardare l'alba. Fotografare un istante e conservarlo gelosamente nel proprio cuore. Fumare una sigaretta su una vecchia sdraio verde mentre guardo le stelle. Immaginare qualcuno dall'altra parte del mondo. Colorare di giallo la mia vita. Giallo. Giallo, perchè è prima del rosso. Giallo, come un limone. Giallo, come la mia canzone. Giallo, perchè disturba. Giallo, come qualche miliardo di stelle.

The Harry Potter Companion

the story, the beauty, and the magic of harry potter