Tag Archive: pissed


Questo post non è un ritorno dall’Hiatus.
Questo post è una DENUNCIA del vostro stato di bestie.
Sto parlando di chi ha rubato la reliquia di San Giovanni Bosco dal santuario di Castelnuovo.
Siete la feccia più fetida della civiltà umana e spero che un fulmine vi becchi in pieno.
Non meritate null’altro che essere lapidati in pubblica piazza nudi come dei vermi.
Avrei altro da dire ma voglio fermarmi qui.

Reiterazione

Passato una mattina a barcamenarmi con fix, patch, cerotti e teoretiche diarree cerebrali nel tentativo di far tornare alla normalità il computerino.
Con un portatile se la barra start non ti funziona non riesci nemmeno ad attivare il wi-fi o controllare notifiche, batteria ecc…è un casino proporzionale! @o@

La fine della saga?
Io quelli della Microsoft se li vedo li ammazzo a suon di sberle (sul loro supporto non uno capace a debuggare le loro porcate! UNO!)

Ho risolto con un prompt dei comandi in amministratore ed un sfc /scannow.

Mezz’ora di appiattimento di maroni in attesa, un riavvio e…sembra che tutto funzioni.

Spero che continui anche con il prossimo aggiornamento in automatico perché, se ogni volta che arriva un update critico devo ricorrere al caro vecchio DOS e sperare che Dio me la mandi buona, metto in vendita il notebook, torno temporaneamente ad xp e mi cerco un macbook cazzarola…

“I’m a firm believer in telling people to their face what I think of them, but some people have their head so far up their own arse it makes it a bit difficult.”

Someone who I never expected to say something like that.

[found on tumblr]

 

Eh oh…ho fatto qualche passettino avanti con ASTTR (anche se non sono contenta di come sta uscendo fuori il capitolo…per niente)

Adesso il problema è che il mio portatile ha deciso di far uscire fuori un bug di win 10 e sono lì con il lumino a cercare la soluzione…non l’ho quasi mai detto nella mia vita ma Microsoft di m***a almeno risolvi i tuoi problemi invece di promettere patch e poi lasciare il lavoro sporco ai tuoi utenti!!!

Sono rimasta una settimana totalmente sommersa da pasticche  ed immobile nei miei progettini scribani (sì ho cincischiato un po’ con la destra ma 500 parole in un’ora in più sgrammaticate non posso contarle come vero progresso) ed appena passano due giorni e la percentuale di medicazione mi cala nel sangue torna tutto come prima…

Che cosa diavolo ha il mio maledetto polso?!?!?!?!!

Capitato stamattina e vi giuro che non mi sono bevuta niente!

Vado in posta per attivare una postepay.
Compilo fronte e retro (firme a volontà), consegno codice fiscale e CI.
Fin qui tutto ok.
La donna allo sportello immette un po’ dei miei dati e poi…
“Il programma non mi permette di andare avanti…”

Segue un interrogatorio su data di nascita ecc. = tutto corretto.

“Ma sei residente in Italia?”
“Sì.”
“Hai doppia cittadinanza?”
“I miei genitori sono italiani e sono nata qui.”

(A questo punto mi stavo chiedendo giustamente cosa cavolo stava succedendo e ho sbirciato sullo schermo dell’impiegata)
Fatto stava che a seconda del programma io ricoprivo una carica statale di default compresa fra Primo Ministro, Presidente della Repubblica, Ministro ecc, Ambasciatore ecc.
Mi è quasi presa una sincope.
A quel punto ho fatto stracciare i fogli e sono partita per la Posta Centrale della mia città.
Stessa procedura, stesso problema.

Qualcuno delle poste ha sbagliato a censirmi una mia richiesta di alcuni anni fa (oltretutto perfettamente funzionante) marcandomi come soggetto ‘speciale’.
Questo vuol dire per proxy che per anni ed a mia totale insaputa le Poste e tutti i vari organi di Sicurezza Italiani mi hanno tenuto sotto controllo come un delinquente, fottendosene della mia privacy.
Quando ho scoperto questo vi giuro che ero pronta a far saltare un paio di teste.

Impiegata delle poste: quale preferisci che metta? (divertita)
Io: Presidente della Repubblica. (pausa) Sciolgo il governo, mando a casa a calci in culo tutti, abolisco le tasse, rendo gratis internet, ritiro gli ultimi cinque anni di stipendio dovuto in base al tempo ‘teorico’ nel quale questa vergogna è rimasta in atto e mi trasferisco da Fidel (Castro ndr) ad affogarmi nell’alcool e nei sigari cubani. (tutto detto con tono definitivo)
L’impiegata ha smesso di ridere: La paga lo Stato, ovvio!

Tempo per risolvere questa vergogna? Tre ore e ventisette minuti.
L’ho già detto che l’Italia è un paese di merda?

Mi sta per venire una colica tanto ho voglia di prendere quella faccia e sbatterla ripetutamente contro un muro.

Mia zia ha l’educazione di un escremento sul marciapiede e l’intelligenza di un sassolino di ghiaia.

Uno cerca sempre di non urtarla e lei se ne approffitta prendendo le decisioni per gli altri.

Spero che ci sia qualcuno lassù a proteggerla dopo che sarà riuscita a farmi sanguinare le orecchie ed abbassarmi il quoziente intellettivo…potrebbe anche scapparmi la pazienza…

Allegria!

Quel coglione che si è trastullato con i contatori principali del mio palazzo e ha fatto saltare tutto (pure il cancello automatico!) ed adesso sono in ritardo…

VAFFANCULO STRONZO!!!

Che ti venga la costipazione!

…desidero non essermi mai alzata dal letto. UoU
Oggi è uno di quelli.

Ho già perso le staffe e le cattive notizie continuano ad arrivare a ritmo di camionate di sabbia.
L’ultima che può succedere è un bel fulmine a ciel sereno e siamo a posto.
Prima i sogni/incubi strambi che ti svegliano alle quattro del mattino per nessuna buona ragione.
Poi il vicino di casa che si diverte con poco e decide di iniziare le pulizie della casa alle sei.
La zia che manda a massa tutto l’impianto elettrico del suo appartamento e chiama tipo dieci volte per sapere come si fa a riattaccare il contatore (che peraltro non riesce a fare, paura che la levetta la morda x-X) Eh, io ho il freezer staccato, non posso come faccio…ANSIA!
Morale della favola: arrangiarsi no, rompi le balle a me che abito a trenta chilometri di distanza zia, complimenti eh!
In post-scriptum: e cercarti un elettricista!

Intanto, per aumentare la scazzatura, si litiga con un cinese per il mancato arrivo di merce (quasi certamente rubata, siamo in Italia) per il rimborso e devo muovermi di corsa per recuperare un’oggetto simile o Loki (la mia scripta scripta) me la ritrovo un giorno o l’altro stecchita per il freddo siberiano (a proposito domani arriva la neve, siamo ad Ottobre ‘sti cazzi!)

Tanto per completare il quadretto perfetto mi arriva la notiziola sui NW, che diventano sei con Floor al comando e Troy in coda a pifferare.
Eh non possiamo più attendere, prendiamo la decisione subito!
Ragazzi, se aspettavate domani mi avreste trovato leggermente più tranquilla e dolciosa…oggi sputo fuoco e vi disintegro.
Cristiandor! Se torniamo alle origini potevate tenervi la Tarjuccia che sinceramente trovo più brava di Floor, quel fagotto olandese fa sanguinare solamente le orecchie alla gente! Non c’entra una mazza con la musica dei Nightwish!
*breathes fire*

La gente per strada è tutta incazzata.
Normalmente sono una persona in pace con tutto quello che mi circonda ma oggi ho voglia solo di prendere la macchina e schiantarmi contro un albero o più fortunatamente contro Montecitorio, anche se non credo che una scrollata svegli quel mucchio di °àç§éPé*ç§ç:_:Lé*çPé*ç:§*çP°ççP§ç:§*çP.
*Sequela di bip*

Ah…almeno c’è Manson ed il topo che mi fanno compagnia, un po’ di sano hard metal e una sequela di espletivi grazie a Dio ci sono ancora!
Intanto…

Miei cari bambini oggi ho da proporvi una lezione speciale e di grande ricchezza morale.
Come vi comportate verso il prossimo? Come sfruttate gli altri? Li spremete come dei limoni? Li svenate?
Raccontate,raccontate!

Oh sì…l’idealismo… *tono ironico*
Vediamo cosa dice il dizionario a proposito.

Idealismo s.m. 1 Ogni teoria filosofica secondo cui l’oggetto della conoscenza si riduce a rappresentazione o a idea.  2 Modo di pensare, di agire proprio di chi crede in un ideale e tende a realizzarlo. 3 (est.) mancanza di concretezza; CONTR. Realismo.

2 e 3.
Ed il resto può andare a farsi fottere allegramente.

Nel corso della mia vita ho fatto tante stupidaggini ma ho sempre avuto delle idee ben precise sull’amicizia e ci sono dei limiti che non si possono violare.
Prima regola: l’amicizia non è sfruttamento, soprattutto quando sai che hai un carattere più forte dell’altro. Quella si chiama cattiveria.
Seconda regola: gli amici sono persone umane con dei sentimenti, non dei cani da riporto che gli tiri il bastone e loro corrono a riprenderlo.
Terza regola: se una persona ti offre il suo aiuto con intenzione genuina di aiutare non vuol dire che sia obbligata a diventar la tua servetta personale per il resto dell’eternità e fare favori pure ad altri tuoi amici che manco ha mai visto in faccia.

p.e.
Persona A: Oh, sai lunedì ci sono le iscrizioni e lo so che tu sei così impegnata, quindi se vuoi vado per te e tua sorella! Lo faccio volentieri così non vieni fino in città, dai!
Persona B: Oh, grazie! Sei così gentile, ma adesso subito subito non ho il foglio, devo rivedere un attimino i corsi, sono appena arrivata da una vacanza fantastica, sai…

~Alcune ore dopo
Persona B: Ah, sono passata a portarti il foglio, scusa ma non posso fermarmi, sono impegnatissima, devo andare qui devo andare là!
Persona A: Sì, ma…queste sono le iscrizioni di altre cinque persone! Non te e tua sorella…
Persona B: Eh sì…sai, tante cose da fare, la Stampa da comprare, il pargolo da guardare…
Persona A: Mancano tutti i dati di Tizio, Caio e Sempronio (per non parlare che dovrebbero andare loro ad iscriversi per la prima volta!)
Persona B: (scocciata e frettolosa) Eh, ma io sono in ritardo non posso fermarmi…io sono occupata a prendere il tè con la regina! Non posso mica fare la coda con Tizio, Caio e Sempronio od arriveremo in ritardo!

N.B. Meglio che lo stendiamo quel velo pietoso? Sì?

Questa cosa è capitata ieri, e la povera A ci è rimasta decisamente di sasso quindi faccio una postilla per la persona B…
…la cacciamo quella testa sotto la sabbia?
Perché a me sembra che hai esagerato.
Cioè…A ti fa un favore e dato che lo fa con il cuore tu le fai il pacco?!
Alla faccia dell’amicizia trentennale! Ti ha morso la tarantola?!
Oh sì, tu sei diventata la santa della situazione con tutto il buon volontariato che fai a destra ed a manca ed il babysitterismo dei miei stivali in questo ultimo periodo che uno per dirti ‘ciao’ e ‘come stai?’ deve staccare il bigliettino.
Ma certo che nella ‘diplomazia’ non sei quella grande cima e dai, mandami a stendere così ti senti quel tanto meglio che Lunedì, mentre A si fa la coda tutto il mattino per i tuoi comodi e quelli delle tue nuove amichette nuove di pacca, tu te ne stai bella rintanata nel tuo lettino a pensare alle tue buone opere ed a quanto sei bella, buona e brava.

*Hermes digrigna i denti*
Torniamo a 2 e 3.

Forse chiedo troppo.
Sono idealista, e manco di concretezza dai sbattimelo in faccia B.
Almeno io sono onesta.
Perché se c’ero io al posto di A, credimi questo lungo post l’avresti ascoltato dall’inizio alla fine davanti ad una delle tue amichette con tanto di disagio e vergogna.
Eri una persona diversa, tesoro. Non così.
Se te le vai a cercare guarda che poi ne subisci le conseguenze.
La persona A magari non ti dice niente ma io sì.
Perché l’idealismo non è una favoletta della buonanotte come pensi tu, purtroppo.

Gentilissimo dio degli inganni norvegese…
*Letterina da babbo natale senza una certa ironia*
Io capisco che sei nato per portare caos nella vita di noi poveri midgardiani, tanto per sfogare i tuoi problemi ed il tuo complesso di superiorità.
Non metto in dubbio che gli dei debbano divertirsi ogni tanto…
Ma porco cane Loki, lo scherzetto di stamattina proprio non mi è piaciuto!
Prova a metterti nei miei panni! Eh!
Mi sento un rottame in anticipo, brutto scemo!
*Agita un pugnetto agli heavens*
tumblr_mcksq6anXx1rovdkso1_500
Grrr…
Fai attenzione a quel tuo bel faccino Loki…oggi c’è il posto che se mi incroci per strada qualcuno potrebbe darti un calcio dove non ti batte il sole, stangone ghiacciolo! Sgrunt!

P.s. Tom Hiddleston non c’entra niente, povero cuore…xD tumblr_m6imjlDGxh1qcjg7f

Il cassetto nel cassetto

Un Mondo di Parole

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

comeseavessileali

"What a guy, what a fool am I, to think my breaking heart could kid the moon"

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Matteo Gianino

Photography Portfolio

Ps: Fun & Travels

Blog Idee viaggio

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Il Nemico Utile

Exoriatur Lumen Quod Gestavi in Alvo

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer

tuttoquestogiallo

Ventitrè estati, ventidue inverni. Immaginare storie. Scriverle con un lapis su pezzi di carta ingiallita. Scappare lontano. Viaggiare con la mente e con il cuore. Sognare una casina bianca e un giardino pieno di rose. Leggere un libro. Guardare il mare. Ascoltare in silenzio la voce dei propri pensieri. Affacciarsi su un balcone e guardare l'alba. Fotografare un istante e conservarlo gelosamente nel proprio cuore. Fumare una sigaretta su una vecchia sdraio verde mentre guardo le stelle. Immaginare qualcuno dall'altra parte del mondo. Colorare di giallo la mia vita. Giallo. Giallo, perchè è prima del rosso. Giallo, come un limone. Giallo, come la mia canzone. Giallo, perchè disturba. Giallo, come qualche miliardo di stelle.

The Harry Potter Companion

the story, the beauty, and the magic of harry potter