Tag Archive: Paese di merda


VERGOGNA!!!!

Capitato stamattina e vi giuro che non mi sono bevuta niente!

Vado in posta per attivare una postepay.
Compilo fronte e retro (firme a volontà), consegno codice fiscale e CI.
Fin qui tutto ok.
La donna allo sportello immette un po’ dei miei dati e poi…
“Il programma non mi permette di andare avanti…”

Segue un interrogatorio su data di nascita ecc. = tutto corretto.

“Ma sei residente in Italia?”
“Sì.”
“Hai doppia cittadinanza?”
“I miei genitori sono italiani e sono nata qui.”

(A questo punto mi stavo chiedendo giustamente cosa cavolo stava succedendo e ho sbirciato sullo schermo dell’impiegata)
Fatto stava che a seconda del programma io ricoprivo una carica statale di default compresa fra Primo Ministro, Presidente della Repubblica, Ministro ecc, Ambasciatore ecc.
Mi è quasi presa una sincope.
A quel punto ho fatto stracciare i fogli e sono partita per la Posta Centrale della mia città.
Stessa procedura, stesso problema.

Qualcuno delle poste ha sbagliato a censirmi una mia richiesta di alcuni anni fa (oltretutto perfettamente funzionante) marcandomi come soggetto ‘speciale’.
Questo vuol dire per proxy che per anni ed a mia totale insaputa le Poste e tutti i vari organi di Sicurezza Italiani mi hanno tenuto sotto controllo come un delinquente, fottendosene della mia privacy.
Quando ho scoperto questo vi giuro che ero pronta a far saltare un paio di teste.

Impiegata delle poste: quale preferisci che metta? (divertita)
Io: Presidente della Repubblica. (pausa) Sciolgo il governo, mando a casa a calci in culo tutti, abolisco le tasse, rendo gratis internet, ritiro gli ultimi cinque anni di stipendio dovuto in base al tempo ‘teorico’ nel quale questa vergogna è rimasta in atto e mi trasferisco da Fidel (Castro ndr) ad affogarmi nell’alcool e nei sigari cubani. (tutto detto con tono definitivo)
L’impiegata ha smesso di ridere: La paga lo Stato, ovvio!

Tempo per risolvere questa vergogna? Tre ore e ventisette minuti.
L’ho già detto che l’Italia è un paese di merda?

Annunci

2025

Io non so cosa sta succedendo questo Natale…
Ogni momento sembra che ne capiti una: sulla via di casa quando non vedi proprio l’ora di toglierti gli scarponi ed incollarti i piedi al termo passi davanti ai grandi centri commerciali e la vocina nella tua testa che fa ‘Eh…magari una visitina per farti venire un paio di idee regalo…’
Vabbè Natale viene solo una volta l’anno e bisogna fare contenti tutti (oltre le tasse che piuttosto che darci servizi ci impoveriscono checché ne dicano), finisce che passi il poco tempo libero prima delle nove di sera in un grande magazzino poi ne esci con il mal di testa per le strilla dei marmocchi, la vaga impressione di aver fatto parte di una catena di montaggio.
E quelle persone che ti fanno venire solo voglia di guardarle e fare sì con la testa ed in etere “Vai…vai e non tornare!!!”
Buttaci anche dentro il fatto che sono passata da un vecchio sistema XP ad un Win 8.1 e le prime sei ore sono state a dir poco sataniche da acqua santa ed il fatidico “Non me ne frega una mazza di OneDrive e dell’account appaiato!!! Porco cane!”/”Cazzo significa  il disco di ripristino non esiste più? E che faccio chiamo la ditta se il netbook mi fa la pernacchia????”
Il raffreddore che ti parte dalla domenica sera scorsa e che dopo una settimana al massimo si è solo irrobustito ad effetto bowling LoL
Le ultime due nottate insonni davanti allo schermo per recuperare il tempo che non ho ed approntare il maledetto nuovo  capitolo di ASTTR pieno di paroloni e concetti, roba da tagliarsi le vene. Non c’è quasi ma l’ho promesso ed in qualche modo uscirà fuori (a meno che non ci lasci i polmoni dalla tosse).
L’inverno che non è veramente inverno, e mi fa temere i prossimi mesi per un ritorno del -27° se non peggio.
La corsa all’ultimo pieno di benzina dell’anno perché costa poco.
Il telefonino che dopo quasi otto anni di servizio inizia a darmi dei grossi problemi d’autonomia e quindi ritorno al paragrafo iniziale, in ricerca che tende alla confusione e alle liste da ‘voglio almeno questo, l’altro, l’accesso qui, ecc..ma a questo prezzo limite di tot e non più in là di così.’

Certe volte guardo fuori dalla finestra della cucina al mattino presto e penso che l’unica è scappare.
Fare su le cose essenziali, vendere il superfluo, tirare giù tapparelle, chiudere acqua, gas ed elettrico e partire per lidi più carini e la fine di un anno di merda.
Pensieri da solstizio di inverno, ovviamente.

Ah sì, dimentico che è Natale.
Auguri eh!

INTJ:Break-The-Chain

Empower Yourself

unbolt me

the literary asylum

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Ps: Fun & Travels

Blog Idee viaggio

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer

The Harry Potter Companion

the story, the beauty, and the magic of harry potter