Tag Archive: on the road again


Annunci

Okay, post molto neofita, molto tecnico e molto borioso su MTB retrò e ‘vecchie’. Bear with me.

Ora tutto questo con una premessa:
Di norma faccio giri bisettimanali (se fortunata) di 50-60 km (2, massimo 3 ore).
Se riesco a mantenere questo livello di allenamento arrivo a fine stagione (estate) capace di farne dai 75 agli 80 km senza fatica (dalle 3 alle 3,30 ore, dipende da che percorso scelgo).
In materia di velocità oraria costante vario in tiro duro dai 20/25 ai 30 km/h senza decelerazione di fine stagione.
La mia bici è sicuramente sopra ai 10kg.
Il mio peso corporeo varia dai 55kg ai 50kg, compreso lo sviluppo muscolare.
Un anno (quello della fine stagione con percorsi da 75/80km) sono arrivata addirittura a 49kg, praticamente ero pelle, ossa e prosciutti al posto delle gambe.

In teoria sono senza bici da 10 giorni, in pratica no.

Il mio ‘cancello’ preferito è da rifare totalmente davanti, dietro, sopra e sotto.
Il telaio era dei primi anni ’90 robusto come un ‘cancello’ appunto ma pesante per gli standard attuali e non sembra essersi fatto nulla a parte qualche graffio in più.
Purtroppo le leve, i fili del freno, e cerchione in alluminio da 26′ sono in stato pietoso. Il manubrio tubolare di ferro si è piegato visibilmente.

Il cambio uno shimano SIS tricorona con cassetta filetto a 6 velocità e catena grande sono riuscita a salvarlo ma era già da qualche anno che avevo intenzione di sostituirlo quindi…

Configurazione ora.
Tricorona 28-38-48T
Cassetta posteriore 14-28T

Se parliamo di sviluppo metrico la mia MTB si poteva già considerare una ‘ibrida’ perché sul piano in rapporto duro (48/14) riuscivo a fare 7,14 m abbondanti ad ogni giro del pedale e senza particolare fatica anche in leggera salita.
Sul rapporto agile (28/28)arrivavo a 2,02 m e di norma lo usavo solo con inclinazioni peggio che proibitive.

Ora…il mio desiderio nascosto è aumentare lo sviluppo metrico del rapporto duro.
Non sono particolarmente amante delle corone giganti quindi la mia idea era mantenere la vecchia impostazione e modificare il dietro (che in termini di sviluppo metrico conta di più di cosa si usa davanti) ma le mie buone speranze sono andate a P****.
Il mercato si è spostato sulle bicorone o monocorone con cambi posteriori a cassetta da 9/10/11/12 velocità.
Se volessi un rapporto 12/32 dietro sarei obbligata a cambiare la ruota posteriore per intero (l’unica che non si è fatta troppo male) oltre al resto.

L’unica opzione disponibile per ora è un cambio a filetto Sunrace vecchia scuola offertomi da un tizio, capace di portarmi a 7 velocità con 13/28 sul vecchio cerchio.
Sviluppo metrico duro 7,70 m (un buon mezzo metro!)

Ma col cambio del rapporto dietro sono obbligata anche a cambiare la catena da grande a sottile e qui il grande dubbio: la catena sottile sulla guarnitura 48/38/28 funziona?! Se sì come? Bene o male?
È meglio cambiare anche le corone?
Ed il deragliatore posteriore??
I comandi del cambio? (Il SIS montava anche cassette a 8v…mah?)

Dubbi amletici da non dormire la notte, giuro.

Intanto domani vado a recuperare un ‘cancello’ nuovo regalato e rimasto a prendere la polvere degli ultimi cinque anni.
L’ho già cavalcato e ho solo una cosa da dire: Lo odio ma sempre meglio che girarsi i pollici.
Per cronaca ha tre corone con ruote da 26 anche questo ma di massima 42t e la cassetta dietro 14/28, come il mio.
Sviluppo metrico duro 6,25 m
Ciò significa pedalate su pedalate ed ancora pedalate…per fare molta meno distanza.
In più ha una sella che dopo mezz’ora le chiappe doloranti sono il centro e culmine dei tuoi pensieri.

Oh…sarò di nuovo sulla strada presto…
Più lenta e con le emorroidi…
Ma sulla strada! 🚴🏻‍♀️💪🏻😎

Sera, tramonto, dopocena, quindi Ti alla guida della chevrolet darling ed è già notte.
“Do you have a thing for him, Fräulein?”
“Whom?”
rispondo, senza pensare mentre controllo lo smartphone.
Silenzio.
Blocco lo schermo e mi volto a guardarlo, il profilo illuminato dai lampioni.
“What were you talking about?”
“Leave it.”
“You sure?”
Non aggiunge niente mentre l’auto corre a velocità stabile fra gallerie e macchie di luna calante.
“Ti.”
“Yes?”
“Have I ever watched someone else the way I look at you?”
No, le fatidiche paroline non mi sono ancora uscite ed inizio a credere che non mi usciranno mai.
Rimane però che fra me e lui non ci sono ombre, un vero record a questo giro di boa.
“Fräulein.”
“Yes?”
“Want breakfast?”
“Famished.”
“Good, my treat, after that is your turn to drive us home.”
“‘kay.”
“SLOWLY.”

Sometimes there’s much more in the hidden thoughts, the unsaid words, the laughter and the quiet.
Running back where everything started.
We haven’t changed.
We are still here.
The first day we met was a dark day, full of bitter facets and scorn.
Yet you’ve came and stayed.
I can be hard at times, evil and difficult.
Still you’re here and you make my world revolve.

4225

Migraine’s finally gone.

THANK YOU GOD! 😝

4001

Ka-ching!
[…]
Ka-ching!
[…]
KA-CHING!

Questo è il suono che ha fatto il mio povero smartphone nelle ultime tre ore a ripetizione…ha un che di quasi surreale… xD

Il suono del battere cassa mentre sono al volante della Chevrolet Darling, in solitaria.
Lavazza Crema e Gusto nelle vene per evitare di spiaccicarmi.
Intanto tutti questi ‘ka-ching’ fanno ben sperare…

Non so Ti ma a me la furia è passata…di certo però si sarebbe potuto evitare…
Correrò ai ripari, non so ancora bene come…
Colazione?
Forse…magari…
Vedremo.
Tanto la cacofonia continua imperterrita…alè LoL

3924

I’m a fucking bullet right now.
I won’t slow down.
I had enough of this shit town.
Driving the Chevrolet darling, engine on 4000rpm, roaring like a boeing.
Biting the asphalt.
Fuck it all.

Vi è mai capitato di aver finalmente staccato dal lavoro ed invece di iniziare il tanto paventato weekend davanti alla tv o a fare ciò che vi interessa…le vostre mani, la vostra testa facciano tutt’altro?

A me sì…

Oggi pomeriggio, seduta al volante della Chevrolet darling x tornare in città…

Strade incasinate piene di buche per l’asfalto sfondato dai diluvi degli ultimi giorni, semafori e lavori in corso, traffico da astinenza di nicotina…

Chi me lo fa fare?

Al di là dei doveri e delle questioni da tenere sotto controllo per chi non può farlo.

Delle scadenze, prelievi e versamenti.

Della pura tristezza che è diventato vivere qui dove sono nata.

Non sono pensieri veri, no.

Piuttosto un rumore di fondo, una sinfonia distorta fra il desiderio e la melanconia di notti passate allo smartphone solo per comunicare con Ti.

Di voglia di scappare via dove respirare non è solo dovere di tutti i giorni ma emozione.

Non erano pensieri definiti.

Ma la freccia di direzione per salire in tangenziale l’ho messa e la Chevrolet darling ha ubbidito mentre la lanciavo in corsa ed iniziava a piovere ancora.

La verità è che non ho un motivo per guidare così tanto o così a lungo oggi.

Ma i serbatoi Gpl e Benzina segnano entrambi il full e se solo potessi davvero…

Ed guardo l’asfalto avanti a me, un occhio sul retrovisore e l’altro sui cartelli per l’autostrada.

E Lana che mi accompagna in un viaggio anche mentale in pensieri che non sono veri pensieri ma hanno spessore e intento.

Perché sono ancora in strada ora, l’abitacolo buio e la pioggia che ticchetta sul vetro e quella cosa senza nome che mi fa spingere il piede sull’acceleratore.

Quel pensiero che fa di nome Ti e che…oh, she always knows…

Blue Hydrangea

Cold cash, divine

Cashmere, cologne and white sunshine…

You know what I truly like?

To drive my massive car softly.

The engine warms very slow in cold winter days such as these.

I almost feel the moment the motor oil starts to be less dense, flowing faster and the slight vibration of the pistons cease.

My big purring baby when the temperature is just right and I finally open the gas and she growls eating the asphalt away a fraction of second later.

The horsepower that makes me smirk evilly.

This morning me and her….makin’ sweet love.

Adesso sapete anche perché molti di miei personaggi sono patiti di bolidi. Sí, venderei la mia anima x un nuovo carburatore proprio come Roger Taylor…sigh…peccato che la mia abbia l’iniezione elettronica!

I feel love every million miles
I feel love every once in a while…

Getting home today and she backs it up with one of my favourites…

I’m coming back, baby.

Wait for me.

Human Pages

The Best of History, Literature, Art & Religion

The Travellothoner

Travel, Running, Fitness, Life, Writing.

Let's Support Them

Make them smile and happy

The Paper Drafts

Creating art, poetry, and fiction.

Natalie Breuer

Natalie. Writer. Photographer. Etc.

The Alchemist's Studio

Raku pottery, vases, and gifts

The Depth of Now

Stay Curious

thedihedral.wordpress.com/

Climbing, Outdoors, Life!

The Renegade Press

Tales from the mouth of a wolf

Discover

A daily selection of the best content published on WordPress, collected for you by humans who love to read.

Demoni di EFP

Una grande minaccia infesta EFP e l’intero mondo delle fanfictions! Le storie squallide!

The Minds of ...

Nelphaell Simblr (Hyde)

INTJ:Break-The-Chain

Empower Yourself

unbolt me

the literary asylum

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Ps: Fun & Travels

Ami viaggiare? Sei sul sito giusto!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer