Tag Archive: me


I always collected satin ribbons.

I don’t know why I do it but now I find a rainbow made of every hue and I understand.

Some ribbons I have tied after I met you.

They are the most beautiful of all.

Still the colours of life.

Still in a dream.

Still there to remind me.

Like unsaid words into seasons and years.

Single days in bliss.

Those I will remember today. 🌻🌼🍁🌾🌄

Annunci

Papercut

Words inside my veins.

Sliding in crimson, no more forcing their way out.

Still I dream while blood clots on the paper.

A new story dries up on the easel of the lost.

I salute you.

World dead before being born.

Secondo ascolto, mentre lavoro e cerco di non addormentarmi.. @@

Ok, il nuovo disco è sì e no passabile ma non una punta di diamante…si può ascoltare così ma non mi prende come Ultraviolence…quello mi è entrato nel cuore cavolo!

Forse è meglio se metto su gli AC/DC o qui finisce che non combino niente oggi…

And I would like too.

But no, I won’t stop thank you.

Thing is I can.

I wouldn’t be if I could.

I’m so fucking tired today…

Te lo meriti.

Ed anche no.

Because I know you loved the nothing so many years ago.

A girl with no true direction in her life but a will made of rusty iron.

Now blueish steel, forged in the darkness of the years gone by behind.

Now more and beyond.

Never bend or break again

Watch with your eyes.

From a dark, dank place here comes Evil.

Long gone eyes made of ice and venom never closing, harsh words never retracted.

A pen scratching words written for herself only.

Longing for nothing.

Longing Evil had and your anger wasn’t misguided.

Still, given everything, Evil deserved…?

Did she truly?

Did she?

I’m not asking you now.

I’m asking this to the ago you.

I’m not hungry for answers or accusations, I’m afraid.

Sorry for what happened though.

4650

You no more than road under my wings

Yet more than every minute spent

Battling over dreams never dreamed

Men never loved

Thoughts and actions never put to fruition

Theater words made for tragedies and stories of woe

Far away in the decades

I spent learning

we are not mirrors

but black holes made to devour

and waiting to implode

You still more than every length I walked.

Whirlwind you are, shaking my old leaves

I watch you through the day, silent.

in the early mornings, while you still sleep.

I watch you and think many thoughts, more or less difficult.

I watch you when you drive us away to someplace else in this little holiday taken.

I don’t think I’ll ever tire out.

Colours extravagant and the sharp perfume of lavender.

The cadence of your voice in another tongue.

Earth blood red, diffusing its colour to light brown.

But the sky is down under my feet, the height of my waist.

Blue lavender, as far as I can see.

A sky made of flowers that sways in the evening as the sun leaves us in the shade and the perfume gets sharper.

Ecco fiori per voi:
lavanda fragrante, menta, santoreggia, maggiorana,
il fiorrancio, che va a letto col sole
e con lui s’alza, piangendo: questi son fiori
di mezza estate, e io penso che si diano
a uomini di mezza età.
(William Shakespeare)

Bright light, almost blinding
Black night, still there shining
I can’t stop, keep on climbing
Looking for what I knew
Had a friend, she once told me
“You got love, you ain’t lonely”
Now she’s gone and left me only, looking for what I knew
~ Led Zeppelin

Time is MINE

Rant in arrivo…magari anche leggermente insano quindi cercatevi un riparo finché potete.

Vi ho avvertito.

 

Da metà Novembre sono zia…tutto ok.

Oramai siamo a luglio e diciamo che tutta questa pucciosità a me non sta facendo effetto alcuno.

Oh sì, ho l’istinto umano di proteggere il più piccolo del clan da qualsiasi forma di pericolo certo ma non è che sono diventata improvvisamente idiota come tutti quelli che mi circondano.

La mia vita non rivolve su mio nipote.

E mi pare che sia pure normale…

Tra l’altro da Novembre la mia convinzione di non avere figli si è cementata in maniera definitiva.

Non ho la pazienza per badare ad un bambino piccolo, figurarsi se fosse mio figlio e non ci penso nemmeno.

 

Ma cosa davvero mi fa incazzare sono le reazioni quando dico che NON voglio nel modo più assoluto avere figli.

Tutti sorrisetti compiacenti, il sorriso freddato della mia nuora, i ‘Vedrai che cambierai idea…’ etc. etc.

Ma dico, secondo la morale comune, cosa siamo noi donne?!

Ok, sono nata femmina ma non mi viene la depressione una volta al mese perché ho sprecato una buona occasione per diventare madre.

Difficilmente mi riconosco nei modelli che ci appiccicano addosso come etichettina da cibo con pure la data di scadenza sopra.

E tutte quelle sputtanate assurde sul ticchettio dell’orologio biologico femminile…quando le sento mi si abbassa il QI, davvero.

Esistono le provette sapete e gli uteri in affitto, strano ma vero.

Anzi meglio adottare un orfano, quelli sì che hanno bisogno di affetto in questa valle di lacrime.

 

Sapete cosa?

Il mio orologio ticchetta.

Ed il mio tempo decido io come spenderlo.

Se voglio sudarmi l’anima sotto un sole a 35°C per tre ore consecutive non chiedo di certo aiuto a nessuno.

Se preferisco lavorare nei weekend non abbasso il PIL del paese.

Se fossi proprietaria di una fottuta serra di fiori non decimerei la biodiversità di cosa mi sta intorno.

Se mi piace divertirmi a letto ciò non significa che automaticamente voglio diventare madre di uno/due/tre… etc bambocci.

Se adoro sentire a ruota Led Zeppelin/Queen/AC\DC e compagnia mentre lavoro non cambia nulla da quelle che ascoltano solo Eros o qualsiasi altro artista. Ho gusti musicali eclettici e non ho mai sopportato le canzonette, è una cosa che mi porto dietro da sempre.

Se preferisco dormire  che farmi sei ore di viaggio / perdere un’intera giornata a sentire mio nipote gorgogliare frasi senza senso…beh…

Scusate tanto se al posto del cuore ho una merda e non mi sciolgo come un cioccolatino a differenza dei non presenti.

 

Sono stufa dei luoghi comuni italiani (e non).

Non sono santa e non sarò mai madre.

Amen

We all need a little beauty in life…

This is my fifth one (the big one, little is a gift for a couple that just married)…counting the ones Ti has at his flat also mine…. Me VERY obsessed 😁

 

Human Pages

The Best of History, Literature, Art & Religion

The Travellothoner

Travel, Running, Fitness, Life, Writing.

Let's Support Them

Make them smile and happy

The Paper Drafts

Creating art, poetry, and fiction.

Natalie Breuer

Natalie. Writer. Photographer. Etc.

The Alchemist's Studio

Raku pottery, vases, and gifts

The Depth of Now

Stay Curious

thedihedral.wordpress.com/

Climbing, Outdoors, Life!

The Renegade Press

Tales from the mouth of a wolf

Discover

A daily selection of the best content published on WordPress, collected for you by humans who love to read.

Demoni di EFP

Una grande minaccia infesta EFP e l’intero mondo delle fanfictions! Le storie squallide!

The Minds of ...

Nelphaell Simblr (Hyde)

INTJ:Break-The-Chain

Empower Yourself

unbolt me

the literary asylum

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Ps: Fun & Travels

Ami viaggiare? Sei sul sito giusto!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer