Tag Archive: Lana del Rey


Siamo praticamente a fine Luglio (sì, io quando vedo il cartellino scattare verso il 20 del mese automaticamente sono alla fine LoL).
Non vedo l’ora di sentire il nuovo lavoro della contralto Darling.
L’estate sta finendo ed io corro.
Non ho mai corso tanto come quest’anno.
Sono 52kg scarsi ed alcuni giorni sento che sto crollando anche se mi ingozzo di Dio solo sa cosa (non guardo nemmeno cosa mangio, è già tanto se passo dal drive-in).
Abbronzatissima e vestita in jeans della mia taglia per una volta nella mia vita nei quali però i miei muscoli fanno fatica ad entrare… il colmo!!! xD

C’è una differenza dal giorno alla notte dalla Fra del 2016 a quella del 2017.
Dodici mesi di pura metamorfosi mentale e visiva.
Non sarò mai una farfalla sbirluccicosa.
Ma sono me stessa.
Con le mie idee, le mie manie e la mia fatica.
Finalmente mi amo e sono amata.
Del resto francamente me ne infischio. ❤

blue-hortensia-700x700

 






Ho giusto 2 orette libere oggi e domani sono in piena modalità weekend prima che arrivi Ti…e so anche cosa fare!!! 😏

Stasera UT subirà un pochetto di modifiche a suon di Woodstock in my mind! XD

Oggi è il primo giorno che riesco a fare assolutamente nulla da almeno sei mesi a questa parte.

Ho passato il weekend in ciclo continuo a dormire e mangiare, sono riuscita ad andare sottopeso per lo stress ed ho fatto veramente fatica a stare su questa settimana…

È finalmente arrivata l’estate, quella che al mattino presto non ti fa respirare ed a mezzogiorno ti inchioda all’asfalto pronta a farti friggere, di notte non ne parliamo nemmeno…una lotta che non ha storia.
Sto iniziando a pensare di dormire nella vasca di Loki.

C’è che sono ancora in fase rem, l’unica cosa che mi ricordo veramente, che m’interessa sta decisamente troppo lontano per essere raggiunta.

Mi fai sorridere, tracciando un cerchio intorno a me, lasciando questa giungla di cemento indietro mentre le ruote della Chevrolet fischiano in un tramonto a 30°.

E Lana, oh la contralto darling…she knows how to find the core of all my emotions.

Sa portarmi dove sei tu.

Back home.

I’m loathing to leave…
The last few days have been…
Still time just evaporated.
Seeing my face in the mirror with ‘the look’ and a permanent smile is quite alluring…
I could actually swap my plane ticket and do believe me I’m very very tempted.

Need you baby, more, more, more, more
Need you baby, like I breathe you, baby

He’s like a hollywood movie…
But in black and white, we’re sparkling truly…
[…]
Baby, you’ll never be old in my eyes,
With your golden grill true love never dies,
We’re forever young in Paradise.
As long as you got the Chevrolet I will ride.

I drive fast, wind in my hair, push it to the limits ‘cause I just don’t care

Una settimana fa mi ero messa un paletto della serie: voglio scrivere il primo capitolo della prossima storia prima del mio compleanno (aka fine novembre) ed avere una idea di base di dove voglio andare, poi è successo l’impensabile domenica e l’idea risolutiva è andata a rotoli giù dalla collina.
La buona volontà l’ho messa alla ricerca di un nuovo catorcio ed fino ad adesso ho fatto un buco nell’acqua a proposito; rimango dolorosamente a piedi.
Quindi no, passo tutto il mio tempo in cerca del catorcio per ora.

Vorrei stilare quel progettino maledetto ma sono come a metà fra me ed i miei personaggi ed è una ricetta che porta solo allo spreco di tempo ed al disastro…sopratutto se nel frattempo penso a come cercare la prossima auto.
La mia testa in questo particolare momento non riesce a fare multitasking (io, che mentre faccio modifiche a codici sorgente, ascolto e canto pari pari la Del Rey, uso SimPe e magari lascio una conversione video in background, tutto mentre faccio da mangiare la sera).
Ci sono giorni in cui vedo con gli occhi di altre persone ma penso alla mia maniera.

La confusione è totale, ingarbugliata.
Niente di buono per la mia immaginazione, ahimè.

Ever since my baby went away
It’s been the blackest day, it’s been the blackest day
And all I hear is Billie Holiday, it’s all that I play…

Il cassetto nel cassetto

Un Mondo di Parole

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

comeseavessileali

"What a guy, what a fool am I, to think my breaking heart could kid the moon"

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Matteo Gianino

Photography Portfolio

Ps: Fun & Travels

Blog Idee viaggio

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Il Nemico Utile

Exoriatur Lumen Quod Gestavi in Alvo

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer

tuttoquestogiallo

Ventitrè estati, ventidue inverni. Immaginare storie. Scriverle con un lapis su pezzi di carta ingiallita. Scappare lontano. Viaggiare con la mente e con il cuore. Sognare una casina bianca e un giardino pieno di rose. Leggere un libro. Guardare il mare. Ascoltare in silenzio la voce dei propri pensieri. Affacciarsi su un balcone e guardare l'alba. Fotografare un istante e conservarlo gelosamente nel proprio cuore. Fumare una sigaretta su una vecchia sdraio verde mentre guardo le stelle. Immaginare qualcuno dall'altra parte del mondo. Colorare di giallo la mia vita. Giallo. Giallo, perchè è prima del rosso. Giallo, come un limone. Giallo, come la mia canzone. Giallo, perchè disturba. Giallo, come qualche miliardo di stelle.

The Harry Potter Companion

the story, the beauty, and the magic of harry potter