Tag Archive: hiatus


aureliobooks:

my dad likes to call the stretches of time where you’re not creating “dreaming periods” and says that they’re meant to allow you to absorb all of the beauty, life, and inspiration from the things around you so that when you’re able to create again, you will have fanned your spark back into a flame. sometimes its hard to see those moments as anything but stagnation, but he always says that they’re natural and healthy and needed—things that should be embraced rather than feared.

And this is so true…

The first two thirds of 2020 have been very bad for me and my mental health.

I’m actually glad I forced myself to stop writing (even if writing always helped me to stay out of depression and pinpoint goals to reach).

And now it’s more than a year, I lived many days without ‘creating’, I tried to diverge from my INTJ hermitism just a little bit and the result is I’m happy.

I’m not different, I’m still a grouch and a control freak and a bitch sometimes.

But I’m happy with M, I feel like I’m breathing again and the air is sweet and warm.

It’s comforting.

The world looks like a better place I could fit in.

 

I think I’m ready and I want to write again but my time is non existent even if my brain is already shifting through ideas and flexing my finger muscles on a keyboard.

Hermes shall return. 😉

Pubblicità

Sono stata via.

Magari non ve ne siete nemmeno accorti.

Ho passato gli ultimi tempi male, malissimo.

Non tanto per Ti e le sue grandi ‘idee’ dell’ultimo momento, è da un bel po’ che ho aperto la messaggistica o avuto notizie di lui comunque.

Qualcosa di pre-annunciato mi è arrivato come un camion addosso.

In più ho dovuto fare la parte della forte mentre gli altri se la sguazzavano nel dolore o perlomeno potevano confrontarsi con l’accaduto e farsene una ragione.

Quando ho avuto tempo e modo di fare lo stesso, non ci sono riuscita e ci sono stata ancora peggio.

Sapevo che sarebbe successo, sapevo che dopo un certo momento tutto ci era regalato ed il tempo a nostra disposizione sarebbe scaduto ma la certezza assoluta del ‘dopo’ è devastante.

Non riesco ancora a scordarmi quel cielo blu, i venti gradi stabili sotto un sole da primavera avanzata di inizio Febbraio, io che cercavo di non tirare troppo in bici perché era presto e c’era tempo.

Il pensiero che saliva su mentre infilavo il rampichino e salutavo due vicini poi iniziavo l’ultima salita dura.

Ero fuori allenamento, ho dovuto fermarmi a metà.

Sono arrivata alle 14.05, lo so perché è suonato il campanile.

Mi sono seduta sui gradini per un po’, era ancora troppo presto intanto.

Quindi i primi dettagli atipici, i rumori, la porta lasciata aperta.

Sono entrata per  capire.

La fine.

 

Almeno non ha sofferto troppo continuavo a ripetermi Almeno adesso può stare in pace e non preoccuparsi più delle mille cose di cui mi parlava quando ero lì seduta da sola con lei a prendere il caffè.

E mentre pensavo questo, tornavo a casa in MTB, non vedevo nemmeno la strada un po’ per le lacrime che sfocavano tutto un po’ perché pedalavo come un’indemoniata, tanto non c’era più tempo.

Ora, a distanza di mesi, il vuoto è rimasto.

L’unica consolazione è il fatto che la sento.

Se ne andata in un posto in cui non posso ancora raggiungerla ma la sua voce è dentro la mia testa, parla nel suo dialetto particolare a metà fra veneto e piemontese, mi racconta cose che non sapevo ancora.

I suoi occhi blu vedono attraverso i miei.

Non mi importa cosa pensano gli altri.

Lei è ancora qui con me.

L’inizio.

Hiatus

Sono appena tornata a casa…LoL
Questo articolo era già in preparazione da un po’ di tempo e penso che si fosse capito negli ultimi giorni dall’aumento di post video a stampo puramente personale.

Non mi farò più sentire per un po’ né qui né per UT.
Negli ultimi tempi sto davanti al computer 14 ore al giorno per lavoro (a volte anche nei weekend) non ho più orari, ed è fantastico.
(son pazza sì)
La mia vita si sta affollando come il tendone di un circo ed mi prosciuga tutta la mia capacità emotiva.
In più ho un plot bunny di quelli sbucati fuori da non si sa bene dove che mi fa scrivere di notte invece di dormire e non c’entra assolutamente nulla con le mie storie attualmente in corso di scrittura.

In breve:
Fra  ha un piccolo problema di stacanovismo compulsivo al momento oltre tutte le faccende personali.
Hermes è troppo occupata a misurarsi con un progetto personale che sta acquisendo dimensioni da saga olimpionica.

Quindi vi auguro una buona estate, al massimo potrei continuare a postare qualche Song o Quote of the day ma non sarò più molto attiva nei prossimi mesi.
Au revoir… 😉

Words from Walden

"This world is but a canvas to our imagination"

. . .

love each other like you are the lyric to their music

Nixed Sims

Sims 2 Things by NixNivis

THE MESS OF THE WRITER

If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog.

StarlitDen

Illustration, Concept Art & Comics/Manga

Bombay Ficus

Running, Writing, Real Life Experiences & Relatable Content.

Let's Support Them

Make them smile and happy

The Paper Drafts

Creating art, poetry, and fiction.

Natalie Breuer

Natalie. Writer. Photographer. Etc.

The Alchemist's Studio

Raku pottery, vases, and gifts

thedihedral.wordpress.com/

Climbing, Outdoors, Life!

The Renegade Press

Tales from the mouth of a wolf

Discover WordPress

A daily selection of the best content published on WordPress, collected for you by humans who love to read.

Demoni di EFP e Wattpad

A great menace looms over Wattpad and the entire world of fanfictions! The wretched stories!

The Minds of ...

Nelphaell Simblr (Hyde)

INTJ:Break-The-Chain

Empower Yourself

unbolt me

the literary asylum

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti Ondivaghi

che alla fine parlano sempre d'Amore

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Dimension Gate

誰も知らない 遥かな時代

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

Home of the author