Tag Archive: cold


You know what I truly like?

To drive my massive car softly.

The engine warms very slow in cold winter days such as these.

I almost feel the moment the motor oil starts to be less dense, flowing faster and the slight vibration of the pistons cease.

My big purring baby when the temperature is just right and I finally open the gas and she growls eating the asphalt away a fraction of second later.

The horsepower that makes me smirk evilly.

This morning me and her….makin’ sweet love.

Adesso sapete anche perché molti di miei personaggi sono patiti di bolidi. Sí, venderei la mia anima x un nuovo carburatore proprio come Roger Taylor…sigh…peccato che la mia abbia l’iniezione elettronica!

I feel love every million miles
I feel love every once in a while…

Annunci

Certe volte sento il tempo…un po’ come in questi ultimi 4 giorni fra Settembre e Ottobre…

Divento schiva in estremo bisogno di un silenzio assoluto.

Del movimento ritmico delle mie gambe sui pedali della mountain bike e del mio respiro che inizia a bruciarmi nella gola a causa del primo freddo.

Le gambe che sembrano non reggermi e tremano per lo sforzo, lo sforzo della mia testardaggine perché *porco cane* io non mollo mai.

Il sole che si nasconde sopra il mio capo dietro un mare d’umidità.

Ancora un po’ e poi…inverno, tetti bianchi di brina ed il cielo che diventa lo specchio, ancora una volta.

Ti questo mio bisogno di aria credo che lo comprenda solo in parte.

Vorrebbe venire con me nelle mie sortite su due ruote, riuscirebbe anche a starmi dietro ma…

…ci sono cose che preferisco fare da sola.

…pensieri che in un determinato periodo dell’anno germogliano avvelenando l’aria che ho intorno.

…momenti in cui dai miei soliti 20 l’ora passo ai 35 e la strada brucia sotto di me.

Ti oggi mi ha tenuto il muso, io gli ho sorriso.

Non tutto può essere perfetto in Paradise.

Domani è un altro giorno.

Ed Ottobre è arrivato.

2794

The first days of November are purity itself to me.
No false promises when daytime gets so much shorter.
The sun is only a disc of molten lava over the red mist.
Leaves draping a path of mud and dew and lush green grass in the place where my mind always is.
The below zero mornings when the sky is like spun glass and everything lies under a white sheet, gold light on the treetops climbing up the walls of my room.
The Search beneath the naked trees for the last ripe fruits, treasure of months behind us.
I love the smell of the woods, the burning hearth, the cup of tea fuming in my cold hands, the sound of the buzzards in search of prey, the silvery water spilling from the rock, sound of wilderness, soft moss silencing my boots, squirrels raiding nuts, my breath in clouds while walking the road of Old.
The wintry peaks so far yet so close in the crisp air.
Cold knows how to paint the hills and find me a moment in time worth to remember besides every line of all my many favorite books.
This is the time in the year where I look around and I don’t say a single thing.
Such is the power over me when winter comes: I find myself again.
This year of all my Years, is the sweeter so far.

087b71d787111289d43b1e9304adeac8

Into The wild

2025

Io non so cosa sta succedendo questo Natale…
Ogni momento sembra che ne capiti una: sulla via di casa quando non vedi proprio l’ora di toglierti gli scarponi ed incollarti i piedi al termo passi davanti ai grandi centri commerciali e la vocina nella tua testa che fa ‘Eh…magari una visitina per farti venire un paio di idee regalo…’
Vabbè Natale viene solo una volta l’anno e bisogna fare contenti tutti (oltre le tasse che piuttosto che darci servizi ci impoveriscono checché ne dicano), finisce che passi il poco tempo libero prima delle nove di sera in un grande magazzino poi ne esci con il mal di testa per le strilla dei marmocchi, la vaga impressione di aver fatto parte di una catena di montaggio.
E quelle persone che ti fanno venire solo voglia di guardarle e fare sì con la testa ed in etere “Vai…vai e non tornare!!!”
Buttaci anche dentro il fatto che sono passata da un vecchio sistema XP ad un Win 8.1 e le prime sei ore sono state a dir poco sataniche da acqua santa ed il fatidico “Non me ne frega una mazza di OneDrive e dell’account appaiato!!! Porco cane!”/”Cazzo significa  il disco di ripristino non esiste più? E che faccio chiamo la ditta se il netbook mi fa la pernacchia????”
Il raffreddore che ti parte dalla domenica sera scorsa e che dopo una settimana al massimo si è solo irrobustito ad effetto bowling LoL
Le ultime due nottate insonni davanti allo schermo per recuperare il tempo che non ho ed approntare il maledetto nuovo  capitolo di ASTTR pieno di paroloni e concetti, roba da tagliarsi le vene. Non c’è quasi ma l’ho promesso ed in qualche modo uscirà fuori (a meno che non ci lasci i polmoni dalla tosse).
L’inverno che non è veramente inverno, e mi fa temere i prossimi mesi per un ritorno del -27° se non peggio.
La corsa all’ultimo pieno di benzina dell’anno perché costa poco.
Il telefonino che dopo quasi otto anni di servizio inizia a darmi dei grossi problemi d’autonomia e quindi ritorno al paragrafo iniziale, in ricerca che tende alla confusione e alle liste da ‘voglio almeno questo, l’altro, l’accesso qui, ecc..ma a questo prezzo limite di tot e non più in là di così.’

Certe volte guardo fuori dalla finestra della cucina al mattino presto e penso che l’unica è scappare.
Fare su le cose essenziali, vendere il superfluo, tirare giù tapparelle, chiudere acqua, gas ed elettrico e partire per lidi più carini e la fine di un anno di merda.
Pensieri da solstizio di inverno, ovviamente.

Ah sì, dimentico che è Natale.
Auguri eh!

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

comeseavessileali

"What a guy, what a fool am I, to think my breaking heart could kid the moon"

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Matteo Gianino

Photography Portfolio

Ps: Fun & Travels

Blog Idee viaggio

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

Matt on Not-WordPress

Stuff and things.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Il Nemico Utile

Exoriatur Lumen Quod Gestavi in Alvo

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer

tuttoquestogiallo

Ventitrè estati, ventidue inverni. Immaginare storie. Scriverle con un lapis su pezzi di carta ingiallita. Scappare lontano. Viaggiare con la mente e con il cuore. Sognare una casina bianca e un giardino pieno di rose. Leggere un libro. Guardare il mare. Ascoltare in silenzio la voce dei propri pensieri. Affacciarsi su un balcone e guardare l'alba. Fotografare un istante e conservarlo gelosamente nel proprio cuore. Fumare una sigaretta su una vecchia sdraio verde mentre guardo le stelle. Immaginare qualcuno dall'altra parte del mondo. Colorare di giallo la mia vita. Giallo. Giallo, perchè è prima del rosso. Giallo, come un limone. Giallo, come la mia canzone. Giallo, perchè disturba. Giallo, come qualche miliardo di stelle.

The Harry Potter Companion

the story, the beauty, and the magic of harry potter