Tag Archive: And he’s cooler than ever


4540

La MTB è in riparazione…deo gracias…e a quanto pare si è fatta meno male della sottoscritta! 😝
Io invece corro come una matta sulla chevrolet darling alla non ci fosse un domani.
Gli affari bisogna prenderli al volo! 😎
Peccato che se si lavora quasi 20 ore al giorno bisogna anche fare i conti con il frigo vuoto e la lavatrice prima o poi…
Questa settimana sono sopravvissuta a latte, biscotti e saikebon notturni e il ciclo malato inizia a vedersi sigh!
Ho sonno…tanto che oggi mi sono coricata 10 minuti alla scrivania ed invece erano passate 2 ore a ronfare….😅
E vabbè dai prima o poi le acque si calmeranno un po’ e potrò godermi un 72 ore di ‘morte cybernetica’ anch’io senza troppi rimorsi…💤🌴🍹🥰

Annunci

4477

We have our idiosyncrasies.
Sometimes I truly hate him, so much I want to tackle him and his fucking heavy-lifting frame with my 50 kilograms.
Other days he makes me purr, no-one’s ever done it before.
I could live wrapped around him like a tiny monkey, my arms around his neck and my face in his back…a living backpack.
Better place to sit on his lap and err…well…
I adore him when he drives delicately my chevrolet darling, when he lends me his shirts to use as pajamas (even his defeated look when this happens), his wardrobe, the quality of the morning light through his kitchen window, his cooking, the rings of smoke he blows when he’s thinking hard.
The smile when he understands he’s winning big, the way he goes for it like there’ll be no tomorrow.
How he walks in after we have a fight, totally aplomb.

Ti is still him.
I am still me.
We just walk side by side down the same road.
Happy & Glorious.

Fin.

pexels-photo-908629.jpeg

Photo by Ale Usama on Pexels.com

Sera, tramonto, dopocena, quindi Ti alla guida della chevrolet darling ed è già notte.
“Do you have a thing for him, Fräulein?”
“Whom?”
rispondo, senza pensare mentre controllo lo smartphone.
Silenzio.
Blocco lo schermo e mi volto a guardarlo, il profilo illuminato dai lampioni.
“What were you talking about?”
“Leave it.”
“You sure?”
Non aggiunge niente mentre l’auto corre a velocità stabile fra gallerie e macchie di luna calante.
“Ti.”
“Yes?”
“Have I ever watched someone else the way I look at you?”
No, le fatidiche paroline non mi sono ancora uscite ed inizio a credere che non mi usciranno mai.
Rimane però che fra me e lui non ci sono ombre, un vero record a questo giro di boa.
“Fräulein.”
“Yes?”
“Want breakfast?”
“Famished.”
“Good, my treat, after that is your turn to drive us home.”
“‘kay.”
“SLOWLY.”

Sometimes there’s much more in the hidden thoughts, the unsaid words, the laughter and the quiet.
Running back where everything started.
We haven’t changed.
We are still here.
The first day we met was a dark day, full of bitter facets and scorn.
Yet you’ve came and stayed.
I can be hard at times, evil and difficult.
Still you’re here and you make my world revolve.

Oh,

Those shades leaden with so near blinding sun heat.

Black asphalt to run on carefree.

Me double mirrored on his sunglasses.

No places to be.

Sand under my naked feet.

Sweet smelling jasmine and ice-mint whiskeys.

My big dark blue straw hat, yes just the one that gives me that 30s diva look and he always fingers up to watch my eyes.

And that road never-ending under a sky so blue.

I was just so happy in those 3 days, Ti.

The sea scent lingering, the torches still lit and the laughter ringing in my ears.

“Are you daydreaming, Fräulein?”

“What if I do?”

“Keep your dreams close.”

I just smile, tightening my hold on his hand.

“I think I shall.”

  1. Driving fast;
  2. Stay in the dark;
  3. Walking home late at night;
  4. What others could think;
  5. Say my ideas as they are;
  6. Find myself a place to live where I can be what I am;
  7. If I have to I’ll destroy anything in my path with no remorse;
  8. Being truthful when no one is;
  9. I can be quite cruel if someone drives me to be;
  10. Cling to a tiny idea and create something of enormous proportions (writers know what I mean!😁)

Bonus

11. The ‘Holy Fucking Shit!’ I exclaimed this morning at full volume seeing Ti’s attire for the day and his smug grin while he lit up his cigarette, someday he’ll definitely find the right combo for making me faint on the spot, I just know it. 😍

10 true things

  1. Ho routine ripetitive, ossessive e compulsive nelle piccole cose di tutti i giorni;
  2. Tendo ad iniziare e finire un progetto in un tiro unico, senza curarmi di quanto ci metto o dei miei bisogni primari. Ho una corsa da vincere!!!
  3. Ogni volta che faccio fare il secondo scatto di pre-accensione della Chevrolet Darling conto mentalmente fino a 3 prima di far partire l’auto;
  4. Per quanto mangio (e non faccio esercizio) non riesco ad superare i 52,5 kg;
  5. Dormo all’incirca cinque ore per notte;
  6. Sono talmente miope che, se non ho gli occhiali, vado in panico;
  7. Tendo a consumare mezzo litro di Tè nero al giorno;
  8. Mi piacciono i lavori di casa ma non ho mai il tempo per farli;
  9. Sì, posseggo una copertina di Snoopy di 2,5 x 1,5 metri che può essere usata come tenda a bisogno;
  10. L’elfenreigen dal vivo lunedì sera è stato una figata assoluta che non scorderò finché vivrò. Thank you Ti 💖

4254

Ohhh…

I just love Ti’s wardrobe…the man seems to have a suit for every occasion.

It’s never been a secret I have a thing for suits, and I do have a collection of images called ‘suit porn’ on my notebook! No kidding! 🤣

Well to my joy this morning he comes back from the train station, finally and…

Just try and picture it….

Dark red velvet double breasted jacket with creme cashmere turtleneck and creme wool trousers, dark brown Chelsea’s boots with brogue designs.

Believe me I was already salivating before even the ‘Hello’! 😍

testylargeandeancockoftherock-size_restricted

4170

Sto per finire di scrivere UT.
Finalmente!
Ho organizzato gli ultimi punti con carta e penna stasera, sul tavolo di marmo verde di Ti mentre lui cucinava solo Dio sapeva cosa di buono.
Sono felice di essere alla fine e sapere finalmente dove Kurt, Linds e Michelle mi stanno portando.
Spero di trovare il tempo di concluderla come si deve.
E poi basta…almeno per un po’, se il topo me lo consente…😅

IMG_20180706_212603

Estate.
Molti dicono che l’estate può essere solo una, frenetica, troppo corta nella maggior parte dei casi.
Sono tutte balle.

Tre anni fa (cavolo…già così tanti?!) le mie estati erano lunghe e scure, soli obliqui che foravano sentieri di terra sotto le suole delle mie scarpe da ginnastica. Posti ombrosi dove gli alberi cigolavano sinistri ed io, io che mi isolavo da quella natura a tratti pericolosa con Metal e Nightwish e Soprani al volume massimo, cercando di bruciare tutta la rabbia che mi sentivo addosso con la voglia di pericolo e di scoprire ciò che avevo intorno. Ho battuto quei boschi palmo a palmo con ‘metodo’, la mia personale follia.

Quando ero bambina la mia estate era come un pomeriggio che non finiva mai, un sole che ti abbaglia anche se sei all’ombra, un quadrato d’erba chiuso da soffocarci dentro, trattenendo il respiro sotto l’acqua gelida di un pozzo. Pezzi di ambra chiara e cristallina che cola dalla corteccia e frutti dolci come il miele sporti a penzoloni dagli alberi.
Mattine seduta al sole sul balcone della casa dei miei, quasi invisibile in mezzo ai vasi della mamma. E sere a guardare affascinata le lame luminescenti di rifrazione della luce che si proiettano al tramonto dove il sole non scende. Colori che non dovrebbero esserci eppur ci sono per un brevissimo momento, proprio come stasera.
Ed i temporali, io furtiva che osservavo i fulmini cercando di scorgere la regina ed il suo calesse, mai davvero impaurita e più che mai curiosa.

La noia totale e completa delle mie estati quando ero adolescente, non finivano mai.
Lancette praticamente bloccate con l’attack macinando chilometri tutti i giorni sulla Renault 21, desiderando poterla guidare…='(

L’anno scorso, la mia prima estate con Ti, la mia prima estate al volante della Chevrolet darling.
Quando diviene tutto di colpo possibile ed l’ultimo pizzico di negativismo se ne và, quasi magicamente tanto che t’aspetti che sia uno di quei sogni in cui sei convinto di saper volare e poi cadi dal letto facendo i conti con la dura realtà xD

Questa estate?
È iniziata non proprio col botto ma promette bene, diciamo così.
La mia Chevrolet, l’amore meccanico della mia vita, che ringhia e accelera come una invasata quando la guido già con la punta del piede. Un mostro che adoro e che Titan teme LOL
Io amo andare veloce, non è mai stato un caso.

I miei quando avevo 14 anni: “Lo vuoi il motorino?”
Io adolescente di poche parole ma previdenti e decise: “E che me ne faccio? A scuola ci vado a piedi, e comunque è meglio la macchina.”

E Ti.
Oh Ti.
Il fautore della trasformazione.
Senza di lui non sarei tornata io e, se potessi farlo, gli direi quello che non dico ma penso 7/24/365 ormai.
Ci ho provato ma non mi esce.
Sembro quasi uno di quei pesci da acquario, mi sconforta ed infuria il non riuscire ad esprimermi liberamente.
Un anno.
Più ci penso più mi sale il panico ed una dolcezza che trabocca nella mia gola e mi porta il magone.

Quando lo guardo, a lungo, forse anche disperatamente.
Come ieri, nella luce del giorno che finisce mentre ci rilassiamo in terrazza e si gode il suo whisky con ghiaccio ed io la mia vodka alla menta con limone.
Se ne accorge, ricambia il mio sguardo.
Il peggio è che lo sa.
Sa perfettamente cosa vorrei dirgli e, con estremo tatto, fa finta di nulla.
Sorride e mi lascia un bacio sulla tempia, il suo braccio sulle mie spalle.

Stop time, I want this present to last a-while.

How could you resist this beauty and come home unscathed?

No, there’s no way.
Me walking to the office just for a moment to gather my notebook and Ti glancing at it on the counter…

“Fräulein, it’s so très charmant.”
“Yeah, I know.”
“Do you mind if I take her home?”

He’s making puppy eyes…
Damn.
At the end he wins…
Why I’m feeling a little betrayed here… XD
Then I start for home and I find myself caged…

“Sweetheart, dine with me tonight?”
“Okay…”
“I’m making your favorite.”
“Great.”
“Keep the dress on so I shall unwrap my present tonight?”
“So many presents, spoiled child! What about me?”

He smiles.
The kind of smile that I can’t live without, with a touch of mischief in his eyes.
And the the kiss that unravels me from inside out.

“Happy anniversary, now go back to your free day, petite.”

francisbacon1-2x

3931

Ci sono espressioni che non riesco ancora a controllare a quanto pare…
Così dice Ti, almeno.
Stamattina ero seduta allo sgabello con portatile in piena modalità lavorativa.
Ti mi passa davanti parlando con qualcuno al telefono, a volte gesticola leggermente ma pure i suoi gesti sono eleganti e, inevitabilmente, mi distrae.
Finisco per osservarlo in silenzio.
Un giorno o l’altro lo filmerò solo per quando mi manca e sono fuori in trasferta. xD
Il buzzurro gentiluomo chiude la telefonata e i nostri sguardi si incontrano.
Silenzio.
Sorrisetto da parte sua.

“Fräulein, you should really stop looking at me like that in work hours.”
“Huh?”
“I can tell what you’re thinking most of the time.”
“Oh, yeah?”

Io cretina che faccio la spavalda, forte dell’avere un portatile dietro il quale nascondermi.
Rincoglionita proprio.
Gli occhi di Ti che mi trapassano da parte a parte prima di diventare ghiaccio sulla mia spina dorsale.
Ed ecco…a questo punto caliamo pure il sipario che è meglio.

Ma che colpa ho se si veste bene ed ho un debole per il suo armadio?
Anzi no, ho un debole per l’intero pacchetto me tapina!!!
And he’s Not Safe For Work xP

testylargeandeancockoftherock-size_restricted

Guess who I’m drivin’ home tonight?😏

Ti, wait for me baby!

We are coming to get you me and the Chevrolet darling!!! 😎

Almost forgot…I have the leather jeans on and I know I’m getting it tonight. 💪

Passare il sabato sera davanti al caminetto con un dito di cognac vecchio di trent’anni, l’aroma del sigaro di Ti nell’aria, un buon match di poker, il mio buzzurro che mi lancia sguardi dall’altro lato del divano e la Piaf che canta nell’angolo buio della sala, sotto le finestre.
Right now he’s gone to get the profiteroles from the fridge and this is priceless…
Quanto ci scommettiamo che tra un’oretta passeremo allo strip poker? 😏

Sono sempre rimasta un po’ indifferente a  questa festa ‘straniera’ anche adesso che ci sono affogata in mezzo.

Ma negli ultimi giorni mi ritrovo ad osservare tutti i festoni ultra colorati di arancione, le jack o’ lanterns e le streghe di plastica e chiedermi che senso ha…

 

Poi arrivo al 31 – sì, proprio adesso!  – a farmi gli straordinari e la contabilità  davanti al portatile avviluppata nel trapuntino snoopiniano con moppine e Madre Natura che mi fa la pernacchia…tipica sfiga quando finalmente arriva il giorno feriale…

Ed arriva Ti.

Il buzzurro del mio cuore che occhieggia la mia mise non sexy poi fruga nel sacchetto della spesa e mi lancia una tavoletta di cioccolata al 95% alla quale faccio la festa con occhi a cuore.

….

L’ho già detto che lo amo?

 

Songs of the…weekend

How your fields so green can whisper tales of gore…

irevuo

art. popular since 10,000 BC

Пленэр 2020

Пленэр 2020 - проект Алексея Марковича (писатель, художник)

Luna

Every now and then my head is racing with thoughts so I put pen to paper

Human Pages

The Best of History, Literature, Art & Religion

The Travellothoner

Travel, Running, Fitness, Life, Writing.

Let's Support Them

Make them smile and happy

The Paper Drafts

Creating art, poetry, and fiction.

Natalie Breuer

Natalie. Writer. Photographer. Etc.

The Alchemist's Studio

Raku pottery, vases, and gifts

The Depth of Now

Stay Curious

thedihedral.wordpress.com/

Climbing, Outdoors, Life!

The Renegade Press

Tales from the mouth of a wolf

Discover

A daily selection of the best content published on WordPress, collected for you by humans who love to read.

Demoni di EFP

Una grande minaccia infesta EFP e l’intero mondo delle fanfictions! Le storie squallide!

The Minds of ...

Nelphaell Simblr (Hyde)

INTJ:Break-The-Chain

Empower Yourself

unbolt me

the literary asylum

Poetica di Viaggio

Equilibrio tra preparazione e improvvisazione, tra emozione e razionalità

Bikes Philosophy

We're gonna travel the world by bike to spread love, respect and culture of bicycle all over!

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

RUMORE

Interferenze radio e disturbi di segnale

Tea Leaves and Reads

“As always, one of her books was next to her.” ― Markus Zusak

Mathew Lyons

WRITER & HISTORIAN

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Ps: Fun & Travels

Ami viaggiare? Sei sul sito giusto!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Dimension Gate

"All worlds, all of time are yours to explore"

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

April is such a Cursed month

Permanent wounds that never heal.

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

Vivoescrivo

God Hates Us All!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Anette Olzon Italia

Your first Italian source about Anette Olzon

Show me a garden that's bursting into life

I'm contemplating thinking about thinking

Kathryn Dawson Photography

"Vision is the Art of seeing the invisible" - Jonathon Swift -

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

the m0vie blog

an Irish nerd's eye look at the world of film

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Meanwhile, back at the ranch...

music, poetry, musings, photography and philosophy from a woman who found her way back home and wants you to come over for a hike and a cocktail.

F. H. Hakansson

F. H. Hakansson - Writer