Il primo sabato del mese di Settembre.
San Grato e la fine dell’estate.

Il frastuono delle voci sul soffitto alto dell’oratorio.

La vita che gira perpetua ancora…

Presto tutto questo rimarrà solo dentro la mia testa…nel silenzio.

Mentre pellicole strane, a tratti cliniche a tratti ironiche mi passano davanti…fra nuvole di fumo e quartieri cinesi.

Saigon e Lussello.

Antipodi e vicini di casa.

Come with me underwater.

And die to despise me no more.