Mi piacciono le tempeste.

In quelle nuvole violacee c’è abbastanza forza da distruggere tutto quello che si trova sotto di loro.

Ogni pensiero nella mia mente diventa più umile durante e ciò che scrivo diviene trasparente.

Nessuna voce, nessuna ombra, nessun commento.

Solo lo scribano, la carta e la penna.

Una candela immaginaria che sparge luce, trema ed non ha alcuna intenzione di farsi spegnere dalla tempesta.

Annunci